Lucca, cinghiali creano panico in autostrada

Lucca, cinghiali creano panico in autostradaCinque auto coinvolte e danneggiate, una persona ferita e 9 cinghiali morti. Questo il resoconto, secondo ANSA,  della scorribanda di un branco di cinghiali in A11. Nella notte dell’11 dicembre infatti, un gruppo di ungulati è riuscito ad entrare sull’autostrada Firenze-Mare nelle vicinanze della città di Lucca, approfittando probabilmente della recinzione rotta.
Il cinghiale (sus scrofa) non è pericoloso; solo la femmina può diventarlo per difendere i propri cuccioli, come del resto farebbe qualsiasi madre.
Mi sono sempre chiesta perché i cinghiali siano diventati un problema.  Il WWF afferma che, negli ultimi 20 anni e per scopo venatorio, siano stati introdotti esemplari dai Carpazi, i quali sono più resistenti, più prolifici e soprattutto in grado di diventare più grossi e quindi più appetibili per i cacciatori.
Per questa invasione di ungulati, ogni regione agisce autonomamente, ma la soluzione finora maggiormente applicata pare essere, purtroppo, quella dell’abbattimento selettivo, con la caccia aperta tutto l’anno allo scopo di decimare un maggior numero di esemplari.
Alla luce dei fatti però, questo tentativo non sembra aver ottenuto molti risultati, infatti gli animalisti affermano che bisognerebbe semplicemente smettere di ripopolare la specie per il puro scopo venatorio e ristabilire il naturale equilibrio tra predatori (ad esempio lupi) e prede.
La seconda soluzione mi trova perfettamente d’accordo, ma chi vincerà tra la semplice logica e il business delle doppiette?
Mi auguro che, nei palazzi della politica, l’umana ragione prevalga…

Salva

Salva

Salva

The following two tabs change content below.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *