Come accarezzare un gatto mappa dei grattini

Come accarezzare un gatto mappa dei grattini

Per capire come accarezzare un gatto secondo me oltre ad utilizzare mappa dei grattini, prima di tutto bisogna capire l’indole di questo felino in miniatura.

Ho avuto molti gatti nel corso della mia vita e devo dire che ognuno era ed è un mondo a parte. La caratteristica comune che contraddistingue i gatti però è l’essere molto selettivi. Un gatto ti sceglie, ma non per un motivo particolare e non necessariamente perché lo nutri. Molti affermano che il gatto sia opportunista. Personalmente ho avuto sia gatti che cani e posso affermare che la differenza tra i due animali sta semplicemente nel fatto che il gatto entra in sintonia con chi gli pare e sembra sapere o percepire nell’essere prescelto qualcosa che spesso va al di là del comune senso logico. Essere scelti da un gatto è quindi una straordinaria opportunità da non sottovalutare.

Ma a questo punto vediamo come accarezzare un gatto seguendo anche l’immagine con mappa dei grattini . Semplicemente, come spesso accade anche tra noi esseri umani, lui ci farà capire cosa ama di più. Per mia esperienza tutti i gatti adorano gli si accarezzi la testa, i lati del musino, il sotto mento. La pancia e le zampe sono invece zone che non tutti i gatti amano farsi toccare, ma se non vuole non esiterà a farcelo ben capire. La mia gattina ad esempio, quando vuole essere accarezzata miagola e con la zampina mi prende la mano.

A questo punto non resta che rilassarsi accarezzando la nostra divinità felina, augurandoci che con questo freddo, ci conceda di poter usufruire del suo angolo caldo vicino al caminetto 😉

The following two tabs change content below.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *